Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘José Saramago’ Category

L’anno della morte di Ricardo Reis

Recensione a cura di Shalimar

Saramago, nato in Portogallo nel 1922, fu un autodidatta: la famiglia, infatti, non potè permettere economicamente al giovane José di frequentare gli studi superiori.
Il suo talento, però, pur con fatica riuscì ad emergere,tanto che nel 1998, è stato insignito del premio Nobel per la letteratura.

Nel 1984 scrisse questo gioiello, ispirandosi ad uno dei tanti eteronimi con i quali Fernando Pessoa, massimo scrittore portoghese del Novecento, firmava le sue opere.
A questo Assoluto, a questa pura voce, Saramago dà un’identità, un corpo, una storia, facendo sì che due grandi scrittori, uno contemporaneo ed uno appena trascorso, si incontrino nel mondo immaginario e reale del romanzo.

Ricardo torna da Rio a Lisbona nel ’36, per morire “a casa”.
In quell’anno sembra cominciare a morire anche la grande civiltà europea, succube del nazifascismo, con la guerra di Spagna a segnare l’inizio della catastrofe.
Ricardo Reis muore, commiserando un’intera stirpe di umanisti data in pasto ad un’epoca di mostri.

Saramago compie, in questo romanzo, un vero miracolo di stile, riuscendo a conciliare il lirismo con il tono intimistico, la dura denuncia politica con la nostalgia del sentimento e dell’esistenza stessa.
Sembra che, per una volta, Cultura, Psicologia e Storia si diano felicemente la mano.

Read Full Post »