Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Il Libraio di Kabul’ Category

il libraio di kabul

Recensione a cura di NadiM

“Il libraio di Kabul” è un libro in cui ho trovato unite e fuse tre mie grandi passioni: quella viscerale per il Nord-Europa ed i suoi scrittori, quella quasi ventennale per il giornalismo e quella piuttosto recente e di sicuro meno coltivata per le tradizioni islamiche. Tre buoni motivi che mi hanno spinta a comprare un libro che mi ha subito catturata e definitivamente conquistata.

Asne Seierstad è una giovane inviata norvegese che recatasi in Afghanistan dopo la caduta dei talebani decide di raccontare al mondo le abitudini e l’intimità della composita famiglia dell’ultimo venditore di libri rimasto a Kabul che la accoglie a braccia aperte affinché possa scrivere questo libro. Considerata un essere ermafrodito in quanto donna occidentale ha libero accesso al mondo maschile e per questo può viaggiare e uscire di sera tardi, ma allo stesso tempo può vivere a stretto contatto con le donne di Sultan e raccogliere i loro pensieri, segreti, aspirazioni, illusioni e delusioni. Indossa il burka e lo odia esattamente come lo odiano le donne afgane. Assiste ai fervidi preparativi di un matrimonio combinato, ma è anche testimone di racconti di crimini e di punizioni frutto di una severità che la società islamica riserva soprattutto alle donne e questo la fa indignare e arrabbiare come mai le è accaduto prima.

Questo libro è un resoconto appassionato di una meravigliosa esperienza che Asne ha vissuto immersa in una famiglia islamica che, come l’intero suo paese, guarda al moderno pur restando fermamente legata a retaggi ancestrali per noi occidentali inaccettabili. Osservatrice privilegiata ci ha offerto un capolavoro di emozioni e verità.

Annunci

Read Full Post »